Sidebar Menu

CBD, un aiuto per perdere peso

Il cannabidiolo, o CBD, è un composto naturale che sta guadagnando molta popolarità nel mondo della salute naturale. Tra le varie applicazioni in cui può aiutare, sempre più persone lo utilizzano per aiutare la perdita di peso.

Ci sono molti possibili usi per il CBD, che vanno dalla lotta contro l’acne alla riduzione dell’ansia. Tra le nuove possibilità prese in considerazione dai ricercatori, la perdita di peso mediante l’utilizzo del CBD è tra le più attuali. Oltre a far perdere peso, sembra che questa sostanza sia di aiuto nel ridurre i rischi associati al peso come il diabete e il disordine metabolico.

CBD e perdita del peso

Il CBD può essere un alleato per la perdita del peso, per come interagisce con il corpo umano. Infatti, all’interno del corpo umano è presente un sistema endocannabinoide che risponde a diversi composti attraverso due recettori dei cannabinoidi (CB), chiamati recettori CB1 e CB2.

Nelle persone con obesità, tuttavia, i recettori CB1 diventano più diffusi; in particolare nel tessuto adiposo. Proprio per questo motivo, i ricercatori stanno vagliando la possibilità che ci possa essere un legame tra l’attivazione dei recettori CB1 e l’obesità.

Il CBD non attiva o disattiva direttamente i recettori CB, ma influenza i cannabinoidi naturali del corpo per bloccare o attivare questi ricettori. Questo fattore, può avere un ruolo importante nella perdita di peso e in altre funzioni metaboliche del corpo.

I vantaggi del CBD per chi è a dieta

Molte persone associano la cannabis a una sostanza che incrementa l’appetito, poiché quando si fuma si tende ad incrementare la propria voglia di cibo. Fattore, che è l’esatto opposto quando si prende in esame il CBD.

Il THC attiva i recettori CB1 nel corpo, causando molti effetti, tra cui la stimolazione dell'appetito. Mentre, il CBD tende ad assopire la stimolazione dell’appetito mediante l’attivazione di molecole che bloccano i recettori CB1.
L’assunzione di preparati dedicati alla perdita di peso contenenti CBD, kanabialica è uno dei preparati migliori in commercio, possono essere un valido aiuto per chi si trova a dieta.

Trasforma il grasso cattivo in grasso buono

Tra i vantaggi che questa sostanza porta sul corpo umano, c’è quella di trasformare il grasso cattivo (che è di colore bianco), in grasso buono (che è di colore marrone). Un incremento di grasso bianco nel corpo umano, può portare all’insorgere di condizioni critiche come le malattie cardiache e il diabete.

Non solo il CBD può aiutare a convertire le cellule di grasso bianco in cellule di grasso marrone, ma può aiutare a stimolare il corpo nello scomporre i grassi in modo più efficiente.

Sono in corso una serie di studi, che portano i ricercatori ad affermare che il CBD può essere utile nelle terapie per provenire l’obesità. Al momento sono in corso una serie di studi, per confermare tale affermazione.

Come è facile comprendere, l’evoluzione dell’utilizzo del CBD e di tutti i derivati della cannabis nell’immediato futuro saranno sicuramente molteplici. In ogni caso, prima di inserire prodotti derivati da queste sostanze, è sempre bene rivolgersi al proprio medico curante o dietologo e chiedere un consulto.

Back To Top