Sidebar Menu

Come fare un bucato più naturale seguendo 5 semplici consigli

Internet è ricco di suggerimenti e consigli su come andare a rendere il proprio bucato più naturale e quindi ridurre il numero di additivi chimici che si utilizzano ogni giorno. Grazie agli amici di Vivo di Benessere, in questa guida abbiamo raccolto i 5 consigli più semplici ed efficaci.

Fare il bucato può sembrare una cosa noiosa per molte persone, ma si tratta di una delle faccende domestiche più importanti per chi vuole mantenere ottima la propria igiene personale. Inoltre, se si vuole ridurre al minimo la quantità di sostanze chimiche direttamente al contatto con la propria pelle, è bene scegliere prodotti naturali per ogni lavaggio.

Così come ci confermano gli amici di Vivo di Benessere (il loro sito si può visitare a questo indirizzo: vivodibenessere.it), sono sempre più le persone che scelgono di realizzare in casa i detersivi per la pulizia dei propri vestiti. Questa scelta, oltre a ridurre notevolmente il costo del loro acquisto, permette anche di ridurre l’ammontare di prodotti chimici che vanno direttamente a contatto con la propria pelle.

Se si vuole vivere in maniera naturale e produrre una quantità minore di rifiuti, scegliendo questi suggerimenti lo si potrà fare facilmente e senza grossi problemi.

1: Noci di sapone come alternativa al detersivo

Le noci di sapone sono un’ottima alternativa al tradizionale detersivo per lavatrice. Sono naturali al 100% e la presenza della saponina in ottima quantità permette a questa noce di sostituire in maniera efficace ogni detersivo.

Si possono mettere direttamente in lavatrice, avendo cura di inserire 3 o 4 noci in un sacchetto a rete. Durante il normale ciclo di lavaggio della lavatrice, le noci di sapone rilasceranno la saponina contenuta al loro interno. Il basso prezzo di acquisto, le rende anche una soluzione estremamente economica e ideale per le famiglie che vogliono ridurre le spese per i detersivi.

2: Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato per rimuovere odori e macchie dagli indumenti. Mescolato con il sapone naturale e il perossido di idrogeno, permette di rimuovere con facilità tutte le macchie dagli indumenti e allo stesso tempo di rendere più bianchi i vestiti.

Se si lavano i capi a mano è bene non utilizzare il bicarbonato di sodio in purezza o mescolato con aceto o succo di limone. È un elemento alcalino, quindi se mescolato con queste due sostanze porterebbe ad annullare la sua efficacia durante il lavaggio.

3: Aceto

L’aceto bianco è un ottimo ammorbidente naturale da aggiungere nel ciclo di risciacquo della lavatrice. Mezza tazza di aceto bianco, può essere utilizzata come sostituto dei tradizionali ammorbidenti.

Oltre ad essere un ottimo ammorbidente, l’aceto facilita anche la rimozione di cattivi odori dai capi di abbigliamento.

4: Sale di Epsom e oli essenziali

Per ammorbidire e profumare il proprio bucato, gli oli essenziali in abbinamento al sale di Epsom vanno a formare un ammorbidente naturale perfetto per ogni tipologia di esigenza.

Per andare a realizzare questo preparato, si può aggiungere un cucchiaio di sale direttamente nel cestello e alcune gocce di olio essenziale. L’olio essenziale di lavanda o di pino sono i più utilizzati, ma la scelta dell’olio può essere fatta in base alle proprie preferenze. È bene ricordare, che i capi lavati con questo ammorbidente non devono essere asciugati con l’asciugatrice. La presenza degli oli essenziali, può incrementare la possibilità che i capi si rovinino se sottoposti ad alte temperature.

5: Fogli per l’asciugatrice fatti in casa

Invece di acquistare i fogli per l’asciugatrice, si possono andare a realizzare delle versioni “di recupero” utilizzando una vecchia camicia e un olio essenziale di proprio gradimento.

Una volta che si è scelta una camicia che non si utilizza più, si andrà a tagliare un quadrato di circa 30 cm di lato. Prendete il tessuto e immergetelo nell’acqua per qualche secondo; poi procedete a strizzarlo energeticamente. L’umidità presente all’interno del tessuto, permetterà ai capi di rimanere morbidi ed eviterà che si secchino.

Se si vuole profumare i capi di abbigliamento presenti all’interno della asciugatrice, si può bagnare il tessuto con tre o quattro gocce di olio essenziale. Se si utilizza un olio essenziale come profumo, è bene ridurre al minimo la temperatura della asciugatrice. Gli oli essenziali sono sostanze altamente infiammabili.

Grazie a questi suggerimenti, che si possono utilizzare in base alla tipologia di bucato che si andrà a fare, si potranno ottenere capi puliti e sempre perfetti. Inoltre, la presenza di meno detersivi chimici ridurrà al minimo il contatto di queste sostanze non propriamente salutari con la nostra pelle.

Back To Top