Sidebar Menu

RSPP modulo C, quali argomenti si studiano e a cosa abilita
RSPP modulo C, quali argomenti si studiano e a cosa abilita

Il corso RSPP modulo C è un percorso didattico di tipo specialistico che completa la formazione di Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione. Il titolo viene spesso conferito al datore di lavoro, ma nelle medie e grandi aziende può essere selezionata una figura specifica, adatta a ricoprire il ruolo.

Per diventare responsabile della sicurezza del lavoro, secondo i termini conformi dalla direttiva contenuta nell’Allegato IV dell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016, bisogna frequentare i moduli A,B e C e aver conseguito, per ognuno dei percorsi, il relativo esame finale.

Frequentare il corso RSPP modulo C online tramite la piattaforma Alteredu assicura la completa formazione e competenza per svolgere la funzione di responsabile sulla sicurezza del luogo di lavoro. Lo studente, al concludersi del percorso, sarà in grado di gestire qualsiasi tipo di problematica, di prevenire potenziali incidenti attuando delle misure tecniche, e garantire una procedura di sicurezza adeguata al luogo di lavoro.

L’ammissione al corso RSPP modulo C richiede un titolo di studio di istruzione secondaria superiore, la frequentazione e il superamento degli esami relativi ai moduli A e B dello stesso percorso. Qualora lo studente fosse in possesso di un titolo di studio contemplato nell’articolo 32 del Decreto Legislativo 81/2008 è automaticamente esonerato a frequentare il modulo A, cosiddetto di base.

Definizione dei rischi professionali

In ambito lavorativo un pericolo è considerato tutto ciò che possa causare danni alle persone. Degli esempi di pericoli possono essere rappresentati da sostanze chimiche, gas, rumore, polvere, scarsa ventilazione, macchinari non sorvegliati o temperature estreme. Alcuni fra questi sono piuttosto evidenti altri, a differenza, sono nascosti e improvvisi.

A seguito della scarsa conoscenza in materia di sicurezza, all’interno del luogo di lavoro possono verificarsi lesioni immediate, come una scossa elettrica causata da un macchinario difettoso, o malattie croniche, come una malattia polmonare dovuta alla respirazione di aria polverosa. I pericoli possono anche causare la morte, nei casi più gravi, per colpa di un macchinario o qualora si subisca un'esposizione tossica.

La legge stabilisce degli standard per la salute e la sicurezza sul lavoro. I paletti legislativi vengono utilizzati per limitare gli incidenti sul luogo di lavoro, al fine di proteggere i dipendenti e i collaboratori. Esistono diversi standard e regolamenti a seconda del settore in cui si lavora. Tra questi vi sono la comunicazione dei pericoli fisici o biologici e i dispositivi per la protezione delle vie respiratorie nonché dai macchinari.

Le sostanze chimiche devono essere identificate ed etichettate in base al tipo di pericolo che presentano. Queste informazioni vengono poi condivise con i dipendenti attraverso le schede di sicurezza dei materiali. Lo standard di protezione delle vie respiratorie prevede che i datori di lavoro forniscano respiratori adeguati a rischi specifici. Ciò include la scelta del tipo di maschera adatto al lavoro, la formazione e la corretta manutenzione e conservazione delle attrezzature. Per quanto riguarda i macchinari, la legge stabilisce i requisiti per la protezione dalle macchine al fine di prevenire amputazioni o altre lesioni. È importante seguire attentamente le istruzioni del produttore e utilizzare le impostazioni giuste per il lavoro.

In alcuni settori, può essere richiesto di indossare dispositivi di protezione individuali come occhiali di sicurezza, guanti o maschere quando si lavora con materiali pericolosi o di indossare attrezzature speciali come caschi quando si utilizzano macchinari pesanti. Nei magazzini, per esempio, i principali pericoli si trovano nelle aree di trasporto e in quelle di stoccaggio. Possono essere presenti anche batteri nocivi o contaminanti portati dai prodotti trasportati.

Il corso di approfondimento RSPP modulo C

Nel corso di approfondimento RSPP modulo C di 24 ore totali lo studente andrà a trattare diversi argomenti a partire dalla valutazione dei rischi. La metodologia applicata per il percorso didattico è quella di fornire lezioni interattive, discussioni di gruppo, analisi dei casi studio ed esercitazioni pratiche. Al termine l’alunno riceverà un attestato riconosciuto a livello statale, spendibile ai fini lavorativi e riconosciuto dalla normativa vigente.

La qualifica del Responsabile del Servizio di Protezione e Prevenzione sarà quella di diffondere la cultura della salute e sicurezza del lavoro, saper comunicare in maniera efficiente ed esaustiva i rischi e i pericoli, gestire e adottare le misure di protezione. In particolare, le prime 8 ore del corso si concentrano sulla panoramica relativa alla metodologia e agli strumenti da applicare nel contesto lavorativo. Le successive 8 ore trattano la gestione e l’organizzazione dei processi di sicurezza e le ultime 8 ore si concludono con una visuale sulle tecniche di comunicazione, gli aspetti sindacali e i fattori di stress e di benessere collegati all’azienda.

Back To Top