Sidebar Menu

Che cosa indica il livello di emoglobina nel sangue?

I livelli di emoglobina presenti nel sangue di una persona, indicano la quantità di emoglobina che quella persona ha nel sangue. L’emoglobina è una proteina complessa che si trova nei globuli rossi.

Quando una persona ha dei livelli di emoglobina troppo bassi o troppo alti, si possono riscontrare delle conseguenze per la salute.

Livelli elevati di emoglobina sono relativamente rari, mentre un livello troppo basso è una condizione che prende il nome di anemia. Questo fattore è più comune e può verificarsi in persone di tutte le età.

Come si misurano i livelli di emoglobina?

L’emoglobina viene misurata durante un emocromo. Si tratta di un test di routine che viene comunemente richiesto dai medici per aiutare a diagnosticare una serie di condizioni come infezioni, anemia e leucemia.

Per eseguire un emocromo, è necessario come prima cosa prelevare un campione di sangue. Per misurare l’emoglobina, il sangue viene generalmente combinato con un liquido che contiene il cianuro. Una lega che si lega strettamente alle molecole della emoglobina. Illuminando il sangue attraverso la soluzione per eseguire l’emocromo (il suo nome è cianemoglobina) si registra la quantità di luce che viene assorbita. Grazie a questo assorbimento della luca, si può determinare il livello di emoglobina presente nel sangue.

Valori normali di emoglobina nel sangue

I livelli ritenuti normali di emoglobina nel sangue dipendono tipicamente dal sesso della persona presa in esame, dalla sua età e dallo stato di salute generale. Livelli anormalmente troppo bassi o troppo alti possono indicare una serie di condizioni di salute che includono l’anemia e la malattia falciforme.

Qui di seguito, è possibile leggere quali sono i livelli di emoglobina ritenuti normali dalla Organizzazione Mondiale della Sanità:

  • da 6 mesi a 4 anni: A o sopra gli 11 g/dL
  • 5-12 anni: A partire da 11,5 g/dL
  • 12-15 anni: A partire da 12 g/dL
  • Maschio adulto: da 13,8 a 17,2 g/dL
  • Femmina adulta: da 12,1 a 15,1 g/dL
  • Durante la gravidanza: A partire da 11g/dL

Bassi livelli di emoglobina

Avere dei livelli molto bassi di emoglobina si traducono generalmente in una condizione che prende il nome di anemia. In alcuni casi, questa situazione è associata alla falciforme, all’anemia falciforme o alla talassemia.

Per chi soffre di livelli bassi di emoglobina, è opportuno tenere sotto controllo i livelli mediante una applicazione e una serie di controlli.

Anemia

L’anemia è il nome generale che indica una condizione in cui il corpo non riesce a produrre abbastanza globuli rossi sani o si presenta un livello di emoglobina molto basso. Questa proteina permette ai globuli rossi di trasportare l’ossigeno in tutto il corpo.

Malattia falciforme

Con il termine malattia falciforme si indica un gruppo di condizioni che causano una forma anormale dei globuli rossi. Questa tipologia di malattia è molto facile che si acquisisci geneticamente.

Talassemia

La talassemia è una malattia genetica che colpisce la produzione e la funzione dell’emoglobina. Questa malattia causa la rottura dei globuli rossi più facilmente del normale. Questa malattia si può presentare sia in forma lieve che grave.

Basso livello di emoglobina in gravidanza

L’anemia lieve è normale durante la gravidanza. Durante la gravidanza, la quantità di sangue prodotta dal corpo aumenta fino al 30%, il che significa che il corpo ha bisogno di più ferro per produrre una quantità sufficiente di emoglobina.

Se l’organismo non riceve una quantità di ferro sufficiente per farlo, si può verificare un’anemia. Questa situazione è particolarmente comune nel secondo e terzo trimestre.

Prevenire l’anemia durante la gravidanza

Seguire una dieta che contiene grandi quantità di alimenti ricchi di ferro, come verdure a foglia verde, cereali, uova, lenticchie, fagioli, piselli, semi di lino e noci, è un’attenzione ideale durante la gravidanza. Quando si vuole essere sicuri della dieta da seguire durante la gravidanza, è sempre bene seguire i consigli di un dietista.

I medici suggeriscono generalmente anche una serie di integratori che permettono di garantire un livello adeguato di ferro. Un individuo consuma una quantità giornaliera di ferro di circa 27 mg.
Alcuni succhi di frutta a base di estratti di frutta altamente concentrati contengono alti livelli di ferro. Quindi, non tutti i medici troveranno necessario prescrivere degli integratori.

Alti livelli di emoglobina

Degli alti livelli di emoglobina possono verificarsi a causa di una serie di condizioni che includono alcuni fattori ambientali/stile di vita. Molti dei quali funzionano per abbassare il livello di ossigeno nel sangue (ipossia), che causano la produzione di elevati livelli di emoglobina.

Dei livelli elevati di emoglobina sono relativamente rari rispetto ai bassi livelli. Fattori che possono causare alti livelli di emoglobina includono:

  • l’utilizzo di prodotti di tabacco;
  • vivere ad alta quota;
  • disidratazione;
  • disturbi del midollo osseo;
  • problemi al cuore;
  • problemi polmonari;
  • abuso di steroidi anabolizzanti.

Sintomi di alti livelli di emoglobina

A causa della sua rarità, elevati livelli di emoglobina possono, in molti casi, essere rilevati solo per caso o dopo che i sintomi hanno già iniziato a presentarsi. La presenza di alti livelli di emoglobina possono indicare una grave condizione di salute, che in molti casi può richiede un’assistenza medica urgente.

Trattamento per alti livelli di emoglobina

Il trattamento per alti livelli di emoglobina dipende dalla condizione in cui ci si trova. Ciò può comportare cambiamenti nello stile di vita, come ad esempio rinunciare a fumare.

Back To Top